Reprimere i sintomi con i medicinali può diventare un gioco pericoloso per la salute

Una dichiarazione significativa di Patrick Quillin, Ph. D., R.D., C.N.S., pubblicata sulla rivista: “Aggiornamenti sulla Salute e la Nutrizione”.

La naturopatia ha la funzione di scoprire ed eliminare le cause profonde della malattia. I medici ne sono sempre più convinti e sono consapevoli delle limitazioni dei prodotti farmaceutici. Il capitolo seguente è una dichiarazione significativa di Patrick Quillin, Ph. D., R.D., C.N.S., pubblicata nella rivista: “ Aggiornamenti sulla Salute e la Nutrizione “ dell’ Agosto 1988 :

“Chi ha mal di testa non soffre di “deficienza da aspirina” e chi ha il colesterolo alto non ha mancanza di clofibrati (?) . Chi soffre di artrite non ha una percentuale bassa di cortisone e i pazienti malati di cancro non sono vittime della carenza di chemioterapia. Gran parte delle terapie della medicina allopatica sono di breve durata e impiegano medicinali che reprimono i sintomi dando sollievo immediato, ma non risolvono le cause del problema alla radice. “

Dalla stessa rivista dell’ Agosto 1988, a pagina 6, questo avvertimento:

BOSTON – Sono più di 100.000 i pazienti che muoiono ogni anno negli ospedali Americani e altri 2.2 milioni quelli danneggiati a conseguenza di “reazioni avverse” causate dalla somministrazione “appropriata” di prodotti farmaceutici, secondo un resoconto pubblicato il 15 di Aprile.

La relazione, un’ analisi di 39 studi diversi raccolti nell’ arco di 32 anni , è stata redatta da Bruce H. Pomeranz , M.D., Ph. D., e da altri ricercatori dell’ Università di Toronto. Dal resoconto, è emerso che quasi il 7 % dei pazienti negli ospedali aveva avuto reazioni , delle quali lo 0.32 % fatali. I risultati pubblicati , che hanno scosso il settore medico, farmaceutico e della medicina naturale , hanno posto le morti per reazioni avverse al quarto o sesto posto nella graduatoria d’ insieme dei decessi , a seconda del grado di convenzionalità con cui si analizzano i dati.

E poi, una gradita sorpresa :

WASHINGTON – E’ ufficiale : i supplementi alimentari sono qui e qui rimarranno. Il Governo Federale, sforzandosi di aggiornare l’ RDA, ha raccomandato l’ uso degli integratori vitaminici per alcune fasce della popolazione, accettando che la dieta e basta non sempre fornisce l’ apporto nutrizionale adeguato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *